Impegno con la GIZ

Lidl e la Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ), società per la collaborazione internazionale, si impegnano per un miglioramento delle condizioni di lavoro nella produzione tessile in Bangladesh.

Azioni di formazione mirata

Per il miglioramento delle condizioni sociali Lidl è in prima linea da anni, insieme a partner riconosciuti a livello internazionale, con provvedimenti mirati. Già nel 2008 Lidl ha avviato insieme alla Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ) corsi di formazione per i produttori tessili e i loro collaboratori in Bangladesh. Grazie all’orientamento verso gli standard sociali internazionali, i produttori tessili si qualificano grazie a un programma di formazione e consulenza al fine di ottenere miglioramenti in materia di salari, lavoro straordinario, salute e sicurezza sul lavoro, discriminazione sul posto di lavoro, rappresentanza dei lavoratori e libertà di associazione, implementando tali diritti, laddove possibile, in modo permanente. I dipendenti delle industrie tessili vengono integrati nel processo di miglioramento attraverso un programma di “sostegno dell’autonomia e approccio al dialogo”. Finora sono circa 80 i produttori che hanno partecipato a questo processo. L’iniziativa è finanziata al 100% da Lidl ed è quindi gratuita per tutti i partecipanti.

Cure mediche gratuite

Dal 2009 Lidl mette a disposizione un team di medici mobile che offre cure ai dipendenti di alcune industrie tessili. Questa iniziativa viene attuata insieme alla GIZ. Tramite visite regolari agli stabilimenti di produzione, il servizio sanitario mobile offre ai lavoratori delle fabbriche cure mediche gratuite durante le ore di lavoro retribuite. Inoltre i dipendenti vengono addestrati in materia di misure igienico-sanitarie. In questo modo sono stati finora trattati e formati migliaia di pazienti. 

Migliore retribuzione

Già nel 2011 Lidl ha realizzato per la prima volta, in collaborazione con la GIZ, un progetto logistico impegnativo e altamente innovativo per migliorare i salari dei lavoratori delle industrie tessili. Da allora tutti i dipendenti (oltre 6.000) di un produttore tessile hanno ricevuto più volte una retribuzione addizionale distribuita uniformemente. Questo progetto, finora unico nel suo genere, potrebbe essere ora esteso a un secondo fornitore del Bangladesh.